Permesso di costruzione e notifica di costruzione

Quando è necessaria una notifica di costruzione o una domanda di costruzione? Come funziona una procedura edilizia e cosa si deve fare in caso di modifiche ai piani?

Questa pagina è stata tradotta automaticamente. La Città di Innsbruck non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza della traduzione.

Permesso di costruzione

Ho bisogno di un permesso prima di costruire?

Prima di costruire, è necessario chiarire se è necessario un permesso di costruzione. Ci sono tre livelli:

L'elenco dettagliato dei casi in cui un progetto edilizio è esente da requisiti di approvazione, notifica o omologazione è riportato nel Codice edilizio tirolese (§ 28 TBO).

Se si costruisce senza il relativo permesso, si tratta di un illecito amministrativo. Se viene trovato un edificio in nero perché le misure di costruzione non sono state approvate o non sono state eseguite in conformità con il permesso, verrà avviato un procedimento penale. Se necessario, il Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici.. interrompere immediatamente le attività di costruzione.

Quali progetti sono esenti da approvazione?

A determinate condizioni, i seguenti interventi non necessitano di notifica o approvazione ai sensi del § 28 comma 3 TBO:

  • Misure all'interno degli edifici, se i requisiti generali di ingegneria strutturale non sono significativamente influenzati.
  • la sostituzione di finestre e portefinestre, se il design esterno dell'edificio non viene influenzato in modo significativo da queste misure.
  • Misure di manutenzione e riparazione degli edifici, se non incidono in modo significativo sui requisiti strutturali generali
  • l'erezione e la modifica di recinzioni fino a un'altezza totale di 1,50 metri e di muri di sostegno fino a un'altezza di 1 metro, tranne in relazione alle aree di traffico
  • l'erezione, l'installazione e la modifica di impianti pubblicitari indipendenti al di fuori delle aree edificate
  • l'erezione e la modifica di strutture per stazioni di ricarica indipendenti per veicoli elettrici
  • l'installazione o la modifica di collettori solari e impianti fotovoltaici fino a una superficie di 100 m² su strutture edilizie, a condizione che siano integrati nella superficie della parete o che la distanza tra il collettore solare o l'impianto fotovoltaico e il rivestimento della parete, misurata perpendicolarmente al rivestimento della parete, non superi i 30 cm in qualsiasi punto
  • l'installazione o la modifica di collettori solari e sistemi fotovoltaici fino a una superficie di 100 m², a condizione che siano integrati nella superficie del tetto o che la distanza tra il collettore solare o il sistema fotovoltaico e il rivestimento del tetto, misurata perpendicolarmente al rivestimento del tetto, non superi i 30 cm in qualsiasi punto. Nel caso di installazione su tetti piani , l'inclinazione del collettore solare o dell'impianto fotovoltaico non può superare i 15°; nel caso di tetti piani senza parapetti, la rispettiva distanza dal bordo del tetto deve corrispondere almeno all'altezza di installazione dell'impianto fotovoltaico
  • l'installazione o la modifica di collettori solari e impianti fotovoltaici indipendenti fino a una superficie di 100 m², a condizione che la distanza tra il collettore solare o l'impianto fotovoltaico e il terreno sottostante non superi i 30 cm in qualsiasi punto; in deroga a ciò, su un terreno pianeggiante è comunque ammessa un'inclinazione non superiore a 15°
  • la costruzione e la modifica di capannoni per attrezzi, legnaie e simili fino a una superficie di 15 m² e un'altezza di 2,80 metri, a condizione che siano accessibili dall'esterno del lotto di costruzione interessato o da un'area di circolazione su almeno drei lati.
    Nota: Queste strutture sono soggette a prelievo (contributo per lo sviluppo e il marciapiede) ai sensi della legge tirolese sul prelievo per lo sviluppo e la compensazione del traffico (TVAG). Per ulteriori informazioni, contattare Unitá Contributi comunali - valutazione - Imposta sulla proprietà.
  • Reti antigrandine, tende da pascolo fino a 40 m², tunnel in lamina non accessibili e apiari

Non siete sicuri che il vostro progetto sia esente da approvazione? Allora contattate la Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici...

Si noti che, ad esempio, in una zona di protezione secondo il SOG, esistono requisiti di progettazione per le misure di ristrutturazione (ad es. sostituzione delle finestre, tinteggiatura delle facciate, coperture). Per questo è necessario un permesso secondo il SOG. È inoltre possibile richiedere una sovvenzione nell'ambito del SOG per coprire i costi aggiuntivi sostenuti.

Quali progetti edilizi richiedono una notifica di costruzione?

La notifica di costruzione è una procedura di costruzione semplificata con la quale dovete notificare alle autorità le misure di costruzione.

Secondo il § 28 comma 2 TBO, è necessaria una notifica di costruzione per:

  • Modifiche a edifici e altre strutture Installazioni strutturali, a meno che non richiedano un'autorizzazione (§ 28, par. 2)
  • Componenti edilizi subordinati e vetrate di balconi (§ 28, par. 2, a)
  • Muri di contenimento e recinzioni fino a un'altezza totale di due metri (§ 28, par. 2, b)
  • Terrazze, pergole e piscine mobili aperte con capacità superiore a 10.000 litri (§ 28, comma 2, c)
  • stalle locali, capannoni per attrezzi forestali, casette per le api, tutti in legno, tende per pascoli >40m² e strutture per la protezione delle colture ≤250m² (§ 28, comma 2, d)
  • Campi sportivi, maneggi, parchi giochi per bambini (§ 28, par. 2, e)
  • Ristrutturazioni importanti di edifici, se non soggette ad autorizzazione (§ 28, par. 2, f)
  • Tetti volanti e tettoie per terrazze ≤15m², container ≤30m³, parcheggi ≤ 200m² (§28, par. 2, g)
  • Collettori solari e sistemi fotovoltaici con una superficie superiore a 100m² integrati nella superficie del tetto o della parete o con una distanza ≤30cm o un'inclinazione ≤15° (tetto piano) (§28, par. 2, h e i)
  • Collettori solari e sistemi fotovoltaici indipendenti con una superficie superiore a 100m² (§ 28, par. 2, j)
  • Riempimenti e scavi di oltre 1,5 m (§ 58)
  • Costruzione e modifica sostanziale di tralicci per antenne (§ 60)
  • Impianti pubblicitari su edifici (§ 28, par. 2, a)

Impianti fotovoltaici

La costruzione di un impianto fotovoltaico di dimensioni superiori a 100 m² richiede una notifica edilizia. Per assistervi nella procedura di notifica ufficiale, qui troverete un opuscolo con informazioni sui documenti e sui contenuti necessari.

A determinate condizioni, un impianto fotovoltaico di dimensioni inferiori a 100 m² non necessita di un'autorizzazione da parte delle autorità edilizie. Tuttavia, dopo la costruzione di un impianto fotovoltaico, è necessario presentare all'autorità edilizia una notifica di completamento della costruzione. Il modulo corrispondente è disponibile qui.

Come si presenta la notifica di costruzione?

La notifica di costruzione deve essere presentata per iscritto a Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici.. per iscritto e includere almeno i seguenti documenti:

  • Notifica dell'edificio con descrizione dell'edificio
  • Planimetria del sito (2 copie)
  • Piani di presentazione (2 copie)
  • una breve descrizione tecnica
  • Documenti di pianificazione secondo l'ordinanza sui documenti edilizi

È necessario presentare la notifica di costruzione a Direzione generale MA III - Pianificazione, diritto edilizio e gestione delle infrastrutture tecniche - Punto di ingresso in ingegneria civile.. ... A tal fine, utilizzate uno dei seguenti moduli:

Posso costruire subito dopo aver presentato la notifica di costruzione?

No. Una volta presentata la notifica di costruzione completa , l'autorità, in questo caso la Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici.., decide sulla sua ammissibilità entro due mesi. Esistono le seguenti possibilità:

Il progetto edilizio soggetto a notifica deve essere completato entro due anni. Non dimenticate la notifica di completamento dell'edificio!

Chi devo contattare per domande sulla notifica dell'edificio?

Per qualsiasi domanda sulla notifica dell'edificio, contattare il Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici.

Quando devo presentare una domanda di concessione edilizia?

In linea di principio, è necessario presentare una domanda di costruzione per i seguenti progetti edilizi (in particolare sulla base del § 28 comma 1 TBO):

  • Nuove costruzioni, ampliamenti e modifiche di edifici
  • Altre modifiche agli edifici e la costruzione e la modifica di altre strutture (ad es. tettoie, tetti a terrazza, piscine massicce, ecc.), se i requisiti generali di ingegneria strutturale (resistenza meccanica, stabilità, protezione antincendio, ecc.
  • Cambio di destinazione d'uso
  • Utilizzo di locali per l'alloggio di ospiti a pagamento (affitti a breve termine tramite piattaforme online, ad esempio AirBnB, Booking.com, ecc.)
  • Installazioni strutturali temporanee (ad es. container scolastici)
  • Impianti pubblicitari indipendenti

Per qualsiasi domanda sulla procedura, contattare il Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico.

Come si presenta una domanda di costruzione?

  1. Dovete preparare un piano di presentazione per il vostro progetto edilizio o per le misure strutturali previste. A tal fine, è necessario rispettare le leggi, le ordinanze, le direttive e le linee guida vigenti nel settore dell'edilizia.
  2. Tutti i documenti richiesti devono essere firmati dal proprietario dell'edificio e da un progettista autorizzato (architetto, ingegnere civile, geometra, capomastro, ecc.).
  3. Una volta preparati i documenti, contattare Direzione generale MA III - Pianificazione, diritto edilizio e gestione delle infrastrutture tecniche - Ufficio di coordinamento per le domande di costruzione e i giardini degli ospiti. I documenti saranno controllati in quella sede.
    1. Se i documenti non sono completi, ne sarete informati e potrete preparare delle integrazioni.
    2. Se i documenti sono completi e firmati, presentateli al Cassetto Direzione generale MA III - Pianificazione, diritto edilizio e gestione delle infrastrutture tecniche - Ufficio di coordinamento per le domande di costruzione e i giardini degli ospiti...

Se avete bisogno di una consulenza sui singoli regolamenti, contattate i centri di consulenza.

Se avete domande sulla procedura di richiesta di costruzione, Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico.. in qualità di autorità competente, è il vostro contatto.

Quali documenti sono necessari per la domanda di costruzione?

È necessario presentare una richiesta scritta all'autorità edilizia, in questo caso Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico. la richiesta di concessione edilizia deve essere presentata per iscritto con almeno i seguenti documenti:

  • Modulo di domanda di costruzione (Excel),Domanda di costruzione (pdf)
  • descrizione tecnica dell'edificio (modulo Excel), descrizione dell'edificio (modulo pdf ) (in triplice copia)
  • Pianta del sito (in triplice copia)
  • Piani di presentazione (in triplice copia)
  • Prova di proprietà (tramite estratto attuale del registro fondiario) o consenso esplicito del proprietario del terreno
  • Prova di un collegamento legalmente assicurato a un'area di traffico pubblico
  • Prova dell'approvvigionamento idrico e dello smaltimento delle acque reflue, nonché dello smaltimento delle acque di precipitazione
  • eventualmente un certificato energetico (a seconda del progetto edilizio)
  • per nuovi edifici e ristrutturazioni importanti Presentazione della fattibilità tecnica, ecologica ed economica dell'utilizzo di sistemi alternativi ad alta efficienza
  • In singoli casi, possono essere richiesti ulteriori documenti, ad esempio nel caso di complessi lavori di scavo, nuove costruzioni, variazioni nella protezione antincendio o simili.

Tutti i documenti richiesti devono essere firmati dal proprietario dell'edificio e da un progettista autorizzato (architetto, ingegnere civile, geometra, capomastro, ecc.).

Per domande generali sui documenti richiesti, contattare il Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici.

Per domande sul contenuto delle singole basi di pianificazione, leggi, linee guida e ordinanze, si prega di contattare l'organo consultivo competente.

Per qualsiasi domanda sulla procedura, contattare il Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico.

Come funziona la procedura di costruzione?

L'Unità di diritto edilizio è l'autorità responsabile della gestione della procedura edilizia. Il dipartimento coordina la procedura di costruzione con gli enti interni ed esterni.

  1. Dopo aver presentato la domanda di costruzione alle autorità comunali, questa verrà registrata.
  2. La domanda di costruzione viene assegnata a un impiegato del Dipartimento di diritto edilizio in qualità di responsabile del procedimento.
  3. Viene effettuato un primo esame preliminare.
  4. Successivamente, saranno acquisiti pareri e/o dichiarazioni da parte dei seguenti esperti ufficiali, tra gli altri:
    1. Direzione Polizia edilizia e antincendio e il Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici..
    2. Direzione Pianificazione urbana, mobilità e integrazione caricare il Unitá Progetti, design e tutela del paesaggio urbano...
    3. A seconda della misura dell'edificio, questo può anche essere il caso:
      1. Direzione Ingegneria civile
      2. Unitá Ingegneria delle colture e delle piante
    4. In singoli casi, ulteriori pareri di esperti, ad esempio del Direzione Vigili del fuoco professionisti.., il Servizio Geologico di Stato, il Controllo dei torrenti e delle valanghe o l'Ufficio federale per la protezione dei monumenti.
  5. Se mancano informazioni e documenti per la valutazione delle vostre misure edilizie o se la vostra domanda di costruzione non soddisfa tutti i requisiti di legge, la Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico.. vi informerà. vi informerà di questo. È possibile migliorare o modificare l'applicazione dell'edificio.
  6. In caso di mancata presentazione dei documenti richiesti o di mancato miglioramento delle carenze, verrà emessa una decisione negativa. La costruzione non può essere realizzata nella forma presentata.
  7. Se l'ispezione non rivela alcuna carenza e tutti gli esperti valutano positivamente la domanda di costruzione, la valutazione peritale è completata.
  8. L'autorità può tenere un'udienza edilizia se è necessario a causa del tipo e delle dimensioni del progetto edilizio, del numero di esperti o delle parti (ad esempio, una nuova costruzione).
  9. La decisione di costruzione (= licenza edilizia) viene inviata per iscritto a voi, ai vicini coinvolti e alle altre parti coinvolte nella procedura.
  10. A partire dalla data di notifica della decisione, queste parti hanno un periodo di ricorso di quattro settimane. Il ricorso deve essere presentato al Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico..entrare.

Il candidato ha la possibilità di ritirare la propria candidatura in qualsiasi momento durante la procedura in corso.

Per qualsiasi domanda sul processo di costruzione, contattare il Unitá Diritto edilizio, idrico e impiantistico.

Per quanto tempo è valida la mia licenza edilizia?

La costruzione deve iniziare entro due anni dal rilascio del permesso. Non dimenticate l'avviso di inizio attività.

Se il termine non viene rispettato, la licenza edilizia decade.

Cosa devo considerare in caso di modifiche al progetto durante la costruzione?

Quando si apportano modifiche al piano, è necessario contattare prima il Unitá Ingegneria strutturale, protezione antincendio e fisica degli edifici.. e il Unitá Consulenze edilizie e pareri di esperti.. chiarire se le modifiche sono possibili e quali conseguenze avranno (variazione del numero di posti auto, certificato energetico, ecc.)

Per una modifica del piano, è necessario presentare una nuova domanda di costruzione.