Assistenza e protezione dell'infanzia

Conoscete bambini a rischio o il cui comportamento è evidente? Segnalate ora le vostre osservazioni, anche in forma anonima.

Questa pagina è stata tradotta automaticamente. La Città di Innsbruck non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza della traduzione.

Dove posso segnalare un bambino a rischio (in forma anonima)?

Per segnalare un bambino a rischio in modo anonimo, abbiamo creato questo modulo online per la segnalazione (anonima) di un rischio per il benessere dei bambini. Qui avete anche la possibilità di inserire i vostri dati, ma non siete obbligati a farlo. Tuttavia, è molto utile per l'assistente sociale incaricato se può contattarvi in caso di domande aperte. Le informazioni sul bambino o sui genitori sono assolutamente necessarie.

Potete segnalare il pericolo anche per telefono, di persona o per iscritto a Direzione Assistenza ai bambini e ai giovani.. ...

Un semplice sospetto è sufficiente per segnalare un rischio per il benessere di un bambino. I servizi di assistenza all'infanzia e ai minori decidono se il bambino è a rischio.

Quando devo segnalare un rischio per la salute dei bambini?

Secondo il § 37 del BKJHG, alcuni gruppi professionali sono obbligati a segnalare i bambini a rischio. Tra questi:

  • Tribunali, autorità e organi di controllo pubblico;
  • Strutture per la cura o l'educazione di bambini e giovani;
  • Strutture per la consulenza psicosociale;
  • strutture private per l'assistenza ai bambini e ai giovani;
  • Ospedali e case di riposo;
  • Istituzioni che forniscono assistenza infermieristica a domicilio;
  • Persone che forniscono assistenza o insegnamento a bambini e giovani su base indipendente;
  • liberi professionisti incaricati dai servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani;

Cosa si intende per interesse del minore?

Il termine "interesse superiore del minore" non è un concetto chiaramente definito. L'assistente sociale si avvale di alcune linee guida (§138 ABGB) per valutare se il "miglior interesse del bambino" è a rischio.

Le linee guida del "miglior interesse del bambino" sono soddisfatte in larga misura se:

  • il sostentamento della famiglia è assicurato.
  • Il bambino riceve un'alimentazione regolare e sufficiente, si mantiene uno standard igienico di base e si fornisce al bambino un abbigliamento adeguato alla stagione.
  • Lo spazio abitativo è sufficiente per le dimensioni della famiglia.
  • Sviluppate e vivete una relazione favorevole tra i membri della famiglia.
  • Non subisce/esprime violenza fisica e psicologica in famiglia.
  • il bambino può svilupparsi in base alle sue capacità psicologiche, emotive e sociali.
  • Il bambino abbia a disposizione le cure necessarie (medico, asilo, scuola, ecc.).
  • Vi assumete una sufficiente responsabilità nei confronti dei vostri figli, li proteggete dai pericoli e dalla violenza psicofisica, insegnate loro i valori e le norme sociali e trattate i vostri figli con sufficiente riconoscenza e coerenza.

Cosa possono fare i bambini a che età?

Per quanto tempo un bambino di una certa età può essere lasciato solo a casa? A che età i bambini possono viaggiare da soli su un autobus o andare in campeggio? A queste domande non si può rispondere in modo generico, perché ciò che un bambino può fare o meno dipende dal singolo bambino e dalla situazione in cui si trova.

La legge tirolese sui giovani fornisce alcune linee guida. L'Infoeck fornisce un elenco chiaro di ciò che si applica fondamentalmente ai bambini e ai giovani.

Cosa succede dopo la segnalazione di un rischio?

Il sospetto di un rischio per il benessere di un bambino è sufficiente per una segnalazione. Non dovete decidere se c'è davvero un rischio per il benessere del bambino. Questo è il compito dei servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani. Se sospettate che un bambino sia a rischio, segnalatelo (anche in forma anonima) utilizzando il modulo Child Welfare Endangerment.

  • I servizi di assistenza all'infanzia e ai minori sono obbligati per legge a chiarire ogni rapporto. Il chiarimento deve avvenire nel rispetto del principio del doppio controllo e delle norme giuridiche. Ciò significa che il modo in cui i servizi di assistenza ai bambini e ai giovani procedono viene discusso in seno all'équipe. A seconda dell'urgenza, del tipo di possibile pericolo, dell'età del bambino, ecc. i servizi di assistenza ai bambini e ai giovani reagiscono in modo diverso, ad esempio con:
    • Contattare la persona che ha fatto la segnalazione (se possibile)
    • Contatto con la scuola
    • Contatto con la famiglia
    • visite a domicilio annunciate o non annunciate, ecc.
  • In molti casi, non viene identificato alcun rischio per il benessere del bambino e il caso viene chiuso.
  • Se si scopre che c'è un rischio o almeno un bisogno di sostegno, l'obiettivo principale è sempre quello di offrire aiuto in accordo con la famiglia. I servizi di assistenza all'infanzia e ai minori sono tenuti a utilizzare sempre i mezzi meno invasivi possibili, cioè a intervenire il meno possibile nella vita della famiglia. Nella maggior parte dei casi anche questo riesce e l'aiuto viene fornito in collaborazione con i genitori o vengono indirizzati ai servizi sociali appropriati, vedi"Quale sostegno possono offrire i servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani?"
  • Se un bambino è a rischio - ma non acuto - e non è possibile raggiungere un accordo con i genitori, i servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani si rivolgono al tribunale distrettuale con richieste ai sensi del § 181 ABGB. Nel corso del procedimento giudiziario si verifica quali misure sono necessarie in futuro, vedi"Quale sostegno possono offrire i servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani?".
  • Se i professionisti determinano un grave pericolo per la vita e l'incolumità fisica, il bambino può essere allontanato dalla famiglia anche contro la volontà dei genitori. Questo si chiama"pericolo imminente". Tuttavia, questa misura "più severa" viene applicata solo molto raramente e viene immediatamente segnalata dai servizi di assistenza all'infanzia e ai minori al tribunale per i tutori o al tribunale distrettuale. Il tribunale esamina quindi se i servizi di assistenza all'infanzia e ai minori hanno agito legalmente. Tuttavia, anche nei casi di pericolo acuto, è possibile trovare un accordo con i genitori se questi ammettono il problema e sostengono l'inserimento del bambino con la loro firma.

I servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani utilizzano sempre i mezzi più blandi, cercano sempre di fornire aiuto in accordo con i genitori e tolgono un bambino dalla famiglia solo come ultima risorsa.

Quale sostegno possono offrire i servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani?

Nel lavoro sociale, il Direzione Assistenza ai bambini e ai giovani può offrire ... può offrirvi il seguente supporto:

  • Consulenza, una panoramica dei centri di consulenza è fornita dal piano dei percorsi sociali.
  • Protezione (come la valutazione dei rischi)
  • Adozioni di accompagnamento
  • Genitori affidatari accompagnare e reclutare
  • Avviare misure di sostegno per i bambini e i giovani e le loro famiglie

Nella rappresentanza legale, il Unitá Assistenza ai bambini e ai giovani - rappresentanza legale.. può offrirvi il seguente supporto:

Le misure di sostegno per "aiutare a crescere" i minori sono:

  • assistenza ambulatoriale: l'assistenza ambulatoriale vi sostiene come famiglia nel vostro ambiente familiare e lavora con voi per trovare soluzioni ai vostri problemi individuali. L'offerta può includere anche i gruppi.
  • strutture diurne di supporto: le strutture diurne di supporto sono fornite principalmente da istituzioni riconosciute e sono concesse solo in situazioni eccezionali.
  • ricoveroin una struttura per l'infanzia o la gioventù: il ricovero in una struttura per l'infanzia e la gioventù può avvenire se i genitori sono sopraffatti dall'educazione dei figli e le altre misure di sostegno non sono più sufficienti. I costi dell'alloggio sono a carico dei servizi di assistenza all'infanzia e ai giovani, ma i genitori sono tenuti a dare un contributo adeguato nell'ambito dell'obbligo di mantenimento.
  • Ammissione del bambino a un Famiglia affidataria

Le disposizioni legali sulla valutazione del rischio, la pianificazione dell'assistenza e il sostegno educativo sono contenute nei §§ 37 e seguenti della legge tirolese sull'assistenza ai bambini e ai giovani (TKJHG 2013).

Come posso trovare l'assistente sociale responsabile?

La responsabilità degli assistenti sociali nel Direzione Assistenza ai bambini e ai giovanidella città di Innsbruck dipende dal distretto (il cosiddetto lavoro sociale distrettuale). Per informazioni su quale assistente sociale è responsabile di quale area, si prega di contattare il Direzione Assistenza ai bambini e ai giovani.

Contatta

Orari di apertura

Da lunedì a giovedì:
8.00-12.00 e 14.00-17.00

Venerdì:
8.00-12.00

Ultimo aggiornamento 27.11.2022