Consiglio consultivo sulla disabilità

Il Consiglio consultivo per la disabilità è un organismo indipendente che fornisce consulenza e attua autonomamente iniziative nell'interesse delle persone con disabilità.

Questa pagina è stata tradotta automaticamente. La Città di Innsbruck non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza della traduzione.

Comitato consultivo per la disabilità

Che cos'è il Comitato consultivo per le persone con disabilità - BBR?

Il Consiglio consultivo per le persone con disabilità (Behindertenbeirat - BBR) è composto dai rappresentanti di 16 istituzioni che si occupano delle problematiche delle persone con disabilità e ha sede a Innsbruck. Il presidente è Werner Pfeifer.

Cosa intende il Consiglio consultivo per la disabilità per "disabile"?

La disabilità non è una caratteristica individuale, ma piuttosto un "essere disabili". Questo include tutte le barriere personali, sociali, comunicative, strutturali e costruttive in tutti gli ambiti della vita. Le persone non sono quindi "disabili", ma "diventano" disabili nella loro partecipazione indipendente. Non si tratta quindi solo di persone in sedia a rotelle, ma anche di ciechi, sordi, malati cronici, ipovedenti, ipoudenti, ecc. Persone.

Qual è l'obiettivo del Consiglio consultivo sulla disabilità?

Sulla base dell'art. 7 B-VG, il BBR vede il suo compito nella creazione di condizioni quadro per la partecipazione equa e indipendente delle persone con disabilità e di quelle che lo diventano. Si tratta di ridurre la discriminazione nella città in tutti gli ambiti della vita quotidiana: lavoro, istruzione, cultura, edilizia e abitazioni, tempo libero, trasporti, salute, comunicazione, ecc.

Di cosa si occupa il Consiglio consultivo per le persone con disabilità?

Si tratta di un organismo indipendente che fornisce consulenza al Consiglio comunale, al Senato della città e al sindaco e attua autonomamente iniziative nell'interesse delle persone con disabilità. Partecipa alla pianificazione strategica delle misure dell'amministrazione comunale, ne controlla l'attuazione e ne valuta i risultati. Presenta proposte concrete di misure per raggiungere l'accessibilità.

A chi si rivolge il Consiglio consultivo per la disabilità?

È orientato alle esigenze delle persone colpite. Il suo ufficio è una struttura di servizio per tutte le persone colpite e i loro familiari. È un partner di rete in un sistema di partenariato e cooperazione tra i vari gruppi di interesse.

Come funziona il Consiglio consultivo per la disabilità?

Le funzioni del BBR e i suoi metodi di lavoro sono definiti nel regolamento interno. Questi hanno lo scopo di facilitare il lavoro più efficiente possibile.
Gli istituti membri inviano rappresentanti al comitato consultivo, che si riunisce più volte all'anno. Argomenti speciali vengono trattati in gruppi di lavoro.

Che cosa ha già realizzato il Consiglio consultivo sulla disabilità?

Gli smussi in tutti gli incroci, il sistema di guida tattile per non vedenti con strisce bianche e molte rampe sono presenti nel paesaggio urbano. Gli edifici comunali vengono gradualmente resi privi di barriere architettoniche. I tassisti sono formati al contatto con le persone con disabilità. Ai bambini che iniziano la scuola e che hanno bisogno di un sistema FM per l'udito, il Comune ne fornisce uno gratuitamente. C'è un percorso pedonale per i non vedenti e i costi del servizio di interpretariato nel linguaggio dei segni per tutte le attività ufficiali dell'ufficio del magistrato sono pagati. E molto altro ancora.

I membri consultivi sono l'assessore comunale responsabile del dipartimento, Mag.a Elisabeth Mayr, e i tre rappresentanti comunali dei disabili per i settori dell'edilizia, delle questioni legali e dell'ufficio BBR di Innsbruck.

Funzionario per la disabilità

Nella città di Innsbruck sono presenti anche un funzionario legale e uno tecnico per la disabilità.

Ultimo aggiornamento 09.12.2022