Pedoni

Innsbruck dà priorità alla mobilità attiva dei suoi cittadini, anche a piedi.

Questa pagina è stata tradotta automaticamente. La Città di Innsbruck non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza della traduzione.

A Innsbruck un viaggio su tre viene fatto a piedi, nel centro città addirittura uno su due. La città di Innsbruck offre strade e sentieri attraenti e sicuri, anche per le persone con disabilità.

Con soluzioni intelligenti per la costruzione di strade e sentieri, ma anche per i semafori e la segnaletica, Innsbruck sta diventando sempre più una città dalle distanze ridotte. In questo modo, Innsbruck contribuisce alla promozione dell'"alleanza ambientale" tra pedoni, biciclette e trasporti pubblici. Tra le altre cose, c'è il "Piano regolatore degli spostamenti a piedi".

Che cos'è il "Piano regolatore degli spostamenti a piedi"?

Con l'adozione del "Piano regolatore degli spostamenti a piedi", il capoluogo provinciale di Innsbruck ha compiuto un ulteriore passo avanti nel dare priorità e promuovere la mobilità attiva dei cittadini di Innsbruck. L'obiettivo è, da un lato, aumentare gli spostamenti a piedi e, dall'altro, far sì che l'80% di tutti gli spostamenti avvenga in bicicletta, con i mezzi pubblici o a piedi (quota modale).

Per raggiungere questo ambizioso obiettivo, la città di Innsbruck vuole dare al traffico pedonale la priorità rispetto alle altre modalità di trasporto in ogni pianificazione. A tal fine, è necessario migliorare e ampliare le infrastrutture, aumentare la qualità del soggiorno e garantire la sicurezza dei pedoni. La città di Innsbruck deve essere vissuta nuovamente dal punto di vista del pedone.

Dove posso richiedere un percorso di sicurezza?

Non c'è un percorso di sicurezza ("zebra crossing") sul tragitto dei vostri figli verso la scuola o una siepe blocca la vista del percorso di sicurezza? Poi si può proporre un percorso di sicurezza o una marcatura del terreno.

Quanto è privo di barriere lo spazio stradale di Innsbruck?

Nella costruzione di nuovi edifici e nella ristrutturazione di quelli esistenti, la città di Innsbruck presta particolare attenzione a rendere lo spazio stradale privo di barriere , soprattutto per le persone ipovedenti e con problemi di deambulazione. Ciò include, tra l'altro, l'abbassamento senza barriere dei marciapiedi nell'area degli attraversamenti o dei percorsi di sicurezza e i sistemi di guida tattile.

Avete domande o suggerimenti sui sistemi di guida tattile? Allora contattate il Direzione Ingegneria civile

Dove si trovano le aree pedonali e quali regole si applicano?

Le zone pedonali di Innsbruck si trovano sulla mappa della città. In genere è consentito guidarvi e fermarvi dalle 6.00 alle 10.30 per svolgere attività di carico con veicoli a motore. Il parcheggio non è consentito.

Inoltre, le zone pedonali possono essere utilizzate per tutto il giorno dai veicoli necessari per effettuare la riparazione di un guasto imprevisto , se tale riparazione non può essere rimandata. In cambio, il parcheggio è consentito anche con questi veicoli. Esistono ulteriori eccezioni per la guida di taxi, ambulanze e, in alcuni casi, biciclette.

Se avete bisogno di un permesso per circolare in un'area pedonale tra le 10.30 e le 6 del mattino, potete trovare maggiori informazioni alla voce Permesso per attività di carico.

La bicicletta è consentita nelle zone pedonali?

In linea di principio, l'uso della bicicletta in un'area pedonale è consentito solo se è permesso dalla normativa e dalla segnaletica appropriata. Prestate attenzione alla segnaletica! Se è consentito andare in bicicletta, si prega di farlo solo a passo d'uomo.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel Unitá Circolazione stradale e diritto stradale.

Dove posso ottenere informazioni?

Potete trovare informazioni esaurienti sul camminare sui seguenti siti web:

A chi posso rivolgermi in caso di dubbi sulla deambulazione?

Per qualsiasi domanda, contattare il Unitá Amministrazione stradale - Coordinamento pedonale e ciclistico. È inoltre possibile contattare il Comune di Innsbruck per esprimere le proprie preoccupazioni in qualsiasi momento tramite il portale Bürgermeldungen.

Ultimo aggiornamento 06.12.2022