Fondo cauzione

Come misura per combattere il fenomeno dei senzatetto, la città sostiene i cittadini a trasferirsi nel proprio appartamento.

Questa pagina è stata tradotta automaticamente. La Città di Innsbruck non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza della traduzione.

A quanto ammonta il deposito cauzionale?

Spesso il trasloco fallisce perché gli elevati depositi per l'affitto rappresentano un onere finanziario quasi insormontabile quando ci si trasferisce in un appartamento. Il contributo per il deposito facilita e sostiene i cittadini nel trasferimento nel proprio appartamento.

Principi di base:

  • Il contributo di deposito si applica all'affitto di appartamenti nella città di Innsbruck per coprire le proprie esigenze abitative.
  • Nel caso dell'appartamento in questione, per il quale viene concesso un contributo di deposito, l'abitazione principale deve essere stabilita da tutti gli inquilini principali.
  • La concessione di un contributo di deposito è una prestazione volontaria della Città di Innsbruck. Non esiste un diritto legale.
  • Il contributo di deposito deve essere considerato come un prestito senza interessi per una durata massima di 36 mesi. Il rimborso deve avvenire in 33 rate mensili di pari importo entro tre anni dalla data di concessione; la prima rata deve essere versata tre mesi dopo il pagamento del contributo di deposito.
  • Il contributo per la cauzione viene concesso solo se non è possibile utilizzare fondi sovrani per coprire la cauzione.
  • Il contributo per la cauzione viene concesso una sola volta per persona. Un'ulteriore richiesta è possibile solo dopo il completo rimborso di un prestito concesso in precedenza.
  • La concessione di mezzi finanziari è espressamente subordinata alla disponibilità di fondi di bilancio della Città di Innsbruck.

A quali condizioni ricevo un contributo di deposito?

  • Avete almeno 18 anni.
  • Avete la cittadinanza austriaca o siete equiparati ai cittadini austriaci ai sensi del § 17a TWFG 1991 e successive modifiche.
  • La residenza principale è stata a Innsbruck per almeno tre anni ininterrottamente o per un totale di 10 anni prima della domanda.
  • Il vostro reddito familiare mensile ammissibile non supera i limiti di reddito del sussidio abitativo tirolese secondo il § 2 comma 9 TWFG.
  • Non ricevete alcun sostegno sovrano, ad esempio dal reddito minimo per coprire il deposito (nessun doppio sostegno per i pagamenti del deposito).
  • L'appartamento è destinato e dedicato all'uso per tutto l'anno (come residenza principale), strutturalmente autonomo e normalmente attrezzato.
  • Il vostro appartamento si trova nella città di Innsbruck.

Non sono ammissibili le persone che

  • sono essi stessi (co)proprietari dell'immobile o di altri beni immobili.
  • I parenti del locatore/padrone di casa ai sensi del § 36a della legge generale sulla procedura amministrativa del 1991 sono.
  • Sono utenti di alloggi di servizio, in natura o aziendali senza contratto di locazione.

A quanto ammonta il contributo di deposito?

Il contributo per il deposito cauzionale è fissato alla metà del deposito lordo concordato nel contratto di locazione, ma con un massimo di 1.500,00 euro.

Di quali documenti ho bisogno?

  • Contratto di locazione, firmato da entrambe le parti, o un'offerta di locazione vincolante (l'importo della cauzione è visibile)
  • Schede di registrazione di tutti gli inquilini principali
  • Prova del reddito di tutte le persone che vivranno nel nucleo familiare comune:
    • Buste paga annuali dell'anno solare precedente (1.01. -31.12)
    • Le ultime tre buste paga mensili
    • Certificato di compensazione dell'apprendista - Contratto di apprendistato
    • Prospetto delle pensioni
    • Ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi
    • Per i ragazzi di età superiore ai 15 anni - Certificato di frequenza scolastica

se applicabile:

  • Notifica dell'assegno sociale, dell'assegno settimanale/assegno di assistenza all'infanzia, dell'indennità di disoccupazione, dell'indennità di malattia, dell'assegno di riabilitazione, notifica dell'assegno familiare (a partire dal 18° anno di età), notifica/estrazione dal conto dei pagamenti di pensioni estere
  • Alimenti o alimenti correnti per i figli (estratto conto o decisione)
  • Copia della carta d'identità della persona disabile
  • Conferma della gravidanza (passaporto madre-bambino)
  • Decreto di divorzio o sentenza di patteggiamento

Per austriaci, cittadini dell'UE, cittadini SEE, cittadini svizzeri:

  • Passaporto o prova di cittadinanza
  • Foto di tutte le persone che vivranno nella famiglia comune

Per i residenti di lungo periodo dell'UE cittadini di Paesi terzi:

  • Passaporto
  • Carta di soggiorno permanente di tutte le persone che vivranno nel nucleo familiare comune
  • Dichiarazione di integrazione del/i richiedente/i

Per i richiedenti asilo permanenti:

  • Passaporto della Convenzione
  • Decisione di asilo di tutte le persone che vivranno nell'abitazione comune
  • Dichiarazione di integrazione del/i richiedente/i

Il contributo al deposito può essere reclamato prima del tempo?

Sì, se le condizioni non sono più valide:

  • in caso di decesso del beneficiario del deposito (a condizione che non vi siano esigenze abitative dei conviventi minori).
  • se la locazione dell'appartamento in questione viene disdetta e non viene fornita la prova richiesta, il contributo di deposito non ancora rimborsato deve essere restituito entro quattro settimane.
  • se i criteri non sono soddisfatti, il prestito può essere revocato dalla Città di Innsbruck.
  • in caso di informazioni errate, il prestito sarà reso immediatamente esigibile.

Chi è responsabile del deposito?

I firmatari del contratto sono responsabili in solido.

Come avviene l'applicazione?

La richiesta è possibile al massimo fino a un mese dopo l'inizio della locazione!

Chi devo contattare in caso di ulteriori domande?

Per ulteriori domande, contattare il Unitá Sussidi per l'edilizia abitativa, Collegio arbitrale 2.

Ultimo aggiornamento 06.02.2023