Museo Goldenes Dachl

Il punto di riferimento della città di Innsbruck - qui troverete anche la storia del Dachl e del suo costruttore, Massimiliano I.

Questa pagina è stata tradotta automaticamente. La Città di Innsbruck non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza della traduzione.

Il Tettuccio d'Oro - simbolo della città di Innsbruck

L'imperatore Massimiliano I fece costruire tra il 1497 e il 1500 il Tettuccio d'Oro, un bovindo tardogotico ricoperto da 2.657 scandole di rame dorato, sulla facciata sud del palazzo del governo noto come "Neuhof". Nikolaus Türing il Vecchio è considerato il maestro costruttore e creatore dei rilievi. La decorazione ad affresco è attribuita a Jörg Kölderer, pittore di corte dell'Imperatore Massimiliano I. La qualità speciale di questo edificio è stata riconosciuta solo tardi. Per molto tempo ha condotto un'esistenza poco appariscente, tra l'altro come edificio amministrativo e caserma. Solo alla fine del XIX secolo, con l'inizio del turismo in Tirolo, il magnifico bovindo divenne il simbolo della città di Innsbruck.

Museo Goldenes Dachl - un luogo per menti curiose, appassionati di storia e famiglie

Da oltre 500 anni, le tegole dorate del tetto, famose ben oltre i confini del Tirolo, accolgono i visitatori di Innsbruck. Il Museo Goldenes Dachl offre una nuova prospettiva sul simbolo più fotografato della città. Godetevi la vista del centro storico di Innsbruck dal bovindo. Immergetevi nella storia nel passaggio dal Medioevo ai tempi moderni. Fate la conoscenza di una delle personalità più importanti della storia tirolese: l'imperatore Massimiliano I, passato alla storia come imperatore mediatico, mecenate delle arti, genio politico (familiare) e "ultimo cavaliere". Mostre secolari combinate con nuove tecnologie multimediali aprono una visione informativa e variegata dell'epoca dell'Imperatore Massimiliano I.

Il Dachl d'oro per bambini

Per i visitatori più giovani ci sono divertenti postazioni per bambini e un raduno di rompicapi, quindi una cosa non si presenterà di certo nel Museo Goldenes Dachl: la noia.

Mostra speciale "Che cosa resta?

La mostra speciale "Che cosa resta?" è dedicata alla questione di come e dove l'imperatore Massimiliano I possa essere rintracciato ancora oggi. Come mai, ad esempio, il Tettuccio d'Oro è diventato il simbolo della città di Innsbruck o dove, in Tirolo, si trovano ancora tracce di edifici risalenti al periodo di Massimiliano?

Quanto costa una visita al Goldenes Dachl?

  • Ingresso standard: 5,20 euro
  • Ingresso ridotto: 2,70 euro
    • Cittadini anziani
    • Studenti
    • Membri JUFF/Ö1
    • Gruppi di oltre 10 persone
  • Ingresso libero:
    • Corsi scolastici
    • Bambini sotto i 6 anni
    • Visitatori con disabilità
    • Austriaguide e giornalisti con tessera stampa
    • I titolari di un abbonamento annuale IVB, di un biglietto per il tempo libero, della Innsbruck Card, di un pass culturale o di una tessera ICOM.
    • Associazione dei musei austriaci, Associazione degli storici dell'arte austriaci, Associazione Kolping.
  • Ulteriori offerte
    • JUFF - Biglietto famiglia: 6 euro
    • Biglietti combinati:
      • Goldenes Dachl e Museo della Città: 6,50 euro - Biglietto famiglia: 12,50 euro
      • Goldenes Dachl, Museo della Città e Torre della Città: 9 euro - biglietto famiglia: 17,50 euro

Contatta

Orari di apertura

Maggio - settembre:
tutti i giorni 10.00-17.00

Ottobre - aprile:
Lunedì chiuso,
Da martedì a domenica: 10.00-17.00

Ultimo aggiornamento 08.12.2022